TORTA CANDELA DI NATALE

Ciao a tutti! Oggi vi propongo una torta che ricorda proprio una candela, dall’interno goloso di cioccolato fondente e croccante di mandorle.

Perfetta per il periodo di Santa Lucia, il giorno più corto che ci sia ed in generale per tutto il periodo natalizio/invernale.

Ecco come prepararla!

  • CucinaItaliana

Ingredienti per la torta candela:

Per due stampi da 15 cm di diametro:

Per la base cake:

6 uova
290 g zucchero
160 ml olio di semi
10 g lievito per dolci
300 g farina 00

Per la bagna:

200 g acqua
50 g zucchero
1 pizzico sale
50 g rum o liquore preferito

Per il croccante di mandorle:

100 g mandorle
70 g zucchero
25 g miele
qualche goccia di succo di limone

Per la crema pasticciera al cioccolato:

375 ml latte
120 g zucchero
40 g cacao amaro in polvere
4 tuorli
150 g cioccolato fondente
semi di mezzo baccello di vaniglia (facoltativo)
eventuali spezie (cannella, noce moscata q.b. facoltativo)
1 pizzico sale

Crema al burro meringata:

340 g burro
80 g albumi
45 ml acqua
200 g zucchero
pizzico di sale

Strumenti

Passaggi

Per la base cake:

Montare le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto bianco e spumoso. Versare l’olio di semi a filo e continuare a montare.

Amalgamare anche la farina ed il lievito setacciati, mescolando dal basso verso l’alto.

Suddividere il composto e versarlo in due teglie imburrate ed infarinate.

Cuocere in forno statico e preriscaldato a 180°C per circa 30/35 minuti.

Tagliare le basi ricavando strati da circa 1,5 cm.

Bagnare le basi con la bagna raffreddata ottenuta sciogliendo sul fuoco lo zucchero e l’acqua e aggiungendo il rum e il pizzico di sale. (Se si preferisce un sapore meno intenso di liquore versarlo direttamente con l’acqua e lo zucchero e portarlo a bollore).

Una volta raffreddata, bagnare le basi distribuendola bene su tutti i punti ma senza esagerare.

Per il croccante di mandorle:

Cuocere lo zucchero con il miele e il succo di limone.

Superati i 100°C (circa 140°C) aggiungere le mandorle e continuare a cuocere mescolando di tanto in tanto,

fino a raggiungere un bel caramello biondo scuro.

Trasferire su un foglio di carta da forno (non toccare da caldo) e far raffreddare.

Crema pasticciera al cioccolato:

Seguire questa ricetta: CREMA PASTICCIERA AL CIOCCOLATO e farla ben raffreddare.

Crema al burro meringata:

Seguire questa ricetta: CREMA AL BURRO MERINGATA.

In alternativa realizzare un frosting con:


500 ml di panna

450 g di mascarpone

90 g di zucchero a velo

Montare tutti gli ingredienti insieme fino ad ottenere una consistenza cremosa e stabile.

crema al burro meringata

Assemblaggio torta:

Farcire con un piccolo cornicione di crema al burro meringata e poi con la crema pasticcera al cioccolato. Aggiungere anche il croccante di mandorle tagliato grossolanamente.

Procedere con tutti gli strati: 3 strati di farcitura e 4 di cake.

Far raffreddare la torta per almeno due ore e poi iniziare a stuccare. La crema al burro meringata al momento dell’utilizzo non deve essere fredda da frigo per poterla lavorar bene.

Stuccare completamente, aiutandosi con spatole e tarocchi.

Per il drip effetto cera basta scaldare qualche secondo in microonde o bagnomaria la crema al burro meringata e colarla con un biberon per salse. In alternativa il drip si può fare anche con una ganache al cioccolato bianco.

Completare ed inserire la candela! Non sembra vera? 🙂

Per tagliarla è consigliabile praticare un taglio orizzontale, far scivolare la “mega fetta” su di un vassoio o tagliere e porzionarla.

A presto,

Anita

P.S. seguitemi anche su:

Instagram: @anitaletizi

TikTok: @anitaletiziquasidolce

YouTube: Anita Letizi  https://www.youtube.com/user/anitaletizi

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da anitaletizi

Mi chiamo Anita Letizi, classe 2001, marchigiana, diplomata in pasticceria. Amo il vintage, soprattutto gli anni '50. Sul blog scrivo ricette e pensieri (Blog di Anita Letizi).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.