CROSTATA CREMA CATALANA ALLE MELE

Amanti della crema catalana e delle torte di mele? Guardate cosa vi propongo!
Ho pensato ad una crostata dai profumi autunnali, la fragranza delle mele e la crema con quella deliziosa crosticina di zucchero in superficie in un unico dolce. Un guscio di pasta frolla, uno strato di cioccolato bianco, mele spadellate alla cannella, vaniglia e crema catalana, scoprite la ricetta!

  • CucinaItaliana

Ingredienti

Crostata Crema Catalana alle mele, stampo da 24 cm di diametro

Per il guscio di pasta frolla:

400 g farina 00
200 g burro
3 tuorli ed un uovo intero
150 g zucchero a velo
Semi di mezzo baccello di vaniglia e/o scorza del limone grattugiata
1 pizzico sale

Per lo strato di cioccolato bianco:

100 g cioccolato bianco

Per le mele spadellate:

300 g mele Golden (Utilizzate le mele che preferite)
150 g zucchero di canna
semi di mezzo baccello dii vaniglia
q.b. cannella in polvere
1/2 succo di limone (facoltativo)

Per la crema:

8 tuorli
80 g amido di mais (maizena)
250 g zucchero
q.b. cannella in polvere
1/2 scorza di limone (bio)
semi di mezzo baccello di vaniglia (facoltativa)
750 ml latte fresco intero

Per fiammeggiare e decorare:

q.b. zucchero di canna
q.b. mele a cubetti
q.b. crema pasticcera
q.b. Foglia oro alimentare e sprinkles (facoltativo)

Strumenti

Passaggi

Crostata Crema catalana alle mele, stampo da 24 cm di diametro

Per il guscio di pasta frolla:

Seguire il procedimento della PASTA FROLLA con le dosi indicate in questa ricetta.
Stendere la pasta frolla, ben fredda e ricavare una striscia per i bordi che andranno a contornare la crostata. Realizzare anche il disco per la base ed inserirlo nello stampo (se si utilizza quello microforato non è necessario imburrarlo ed infarinarlo) poi disporre i bordi e farli ben aderire.

Bucherellare il fondo per non farlo gonfiare in cottura. Far riposare in frigo almeno mezz’ora poi cuocere in forno statico e preriscaldato a 180°C per circa 30 minuti.

Una volta cotto e raffreddato il guscio, sciogliere il cioccolato bianco e spennellarlo sulla base e sui bordi così da isolare la frolla dal composto di mele. Far raffreddare.

Per le mele spadellate:

Tagliare le mele a cubetti ed iniziare a cuocere aggiungendo a pioggia lo zucchero di canna, mescolare di tanto in tanto e continuare ad aggiungere lo zucchero previsto, la cannella, la vaniglia e il limone. Cuocere a fiamma bassa per circa dieci minuti. Le mele dovranno rilasciare la loro acqua ed iniziare a caramellare come si vede in foto.

Per la crema:

Mescolare tuorli e zucchero, aggiungere i semi di mezzo baccello di vaniglia. Incidere il baccello con un coltello, nel senso della lunghezza per estrarli, la scorza del limone e la cannella.

tuorli e zucchero per la crostata amalfitana

Aggiungere l’amido di mais setacciato e mescolare.

crema pasticciera per la crostata amalfitana

Far sfiorare il bollore al latte, volendo in questo passaggio si può mettere in infusione la scorza del limone ed una stecca di cannella.

panna

Poi, una volta sfiorato il bollore, versarlo nel composto di tuorli e mescolare subito.

verso il latte caldo nei tuorli

A questo punto riportare sul fuoco e mescolare finché la crema non sarà gelificata (addensata).
Far raffreddare.

crema pasticciera per la crostata amalfitana

Assemblaggio:

Versare il composto di mele nel guscio di frolla, livellando bene.

Ricoprire fino ai bordi con la crema pasticcera e livellare.

Cospargere con zucchero di canna tutta la superficie.

Fiammeggiare con il cannello così da formare la tipica “crosticina” della Crema Catalana.

Decorare a piacere: io ho realizzato degli spuntoni di crema, mele a cubetti caramellate, qualche sprinkles e un tocco di oro con la foglia oro alimentare.

TORTA DI MELE
CROSTATA MODERNA DI MELE

4,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da anitaletizi

Mi chiamo Anita Letizi, classe 2001, marchigiana, diplomata in pasticceria. Amo il vintage, soprattutto gli anni '50. Sul blog scrivo ricette e pensieri (Blog di Anita Letizi).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.